Le bande di Bollinger: breve panoramica – marzo 5th, 2016

opzioniLe bande di Bollinger sono uno strumento di trading sviluppato da John Bollinger, esse sono rappresentate da due bande che rappresentano il range del trading a livello superiore ed inferiore. Quando applichiamo le bande di Bollinger al nostro grafico di negoziazione vedremo 3 diverse bande, ovvero una banda superiore, una banda inferiore e una banda media.

In un grafico le bande di Bollinger sono tre linee blu tratteggiate. Il comportamento consueto è che quando il prezzo scende e tocca la banda inferiore di Bollinger, poi torna su, fino a toccare anche la banda superiore, per poi scendere nuovamente.

Questo è il modo in cui le bande di Bollinger sono utilizzate per prevedere quando entrare e quando uscire dal mercato, cioè quando comprare oppure quando vendere. Ma bisogna notare che questi segnali di acquisto e di vendita sono buoni solo quando l’azione dei prezzi è in range, ovvero si muove lateralmente, senza una vera tendenza verso l’alto o verso il basso.

bande-bollinger

Quando e come si usano le Bande di Bollinger? Questo strumento è buono, come già detto, quando il mercato è in una fase di range, non quando è in un trend di mercato. Perché?

Semplicemente se decidessimo di andare short su una coppia di valute quando il prezzo ha toccato la banda superiore di Bollinger, mentre siamo in un trend in salita, allora non potremmo attenderci che il prezzo arrivi a toccare la banda inferiore, difficilmente lo farà, dato che è in salita. Il discorso vale ovviamente al contrario anche per i trend in discesa.

Se invece apriamo una posizione short quando il prezzo tocca la parte superiore delle bande oppure una posizione long se tocca la parte inferiore, mentre siamo in un trend laterale, allora potremmo realizzare dei profitti.

Nei prossimi articoli del nostro blog andremo ancora a parlare delle bande e vedremo alcuni modi di applicazione delle stesse.

0 Comments
Posted in Opzioni binarie

Leave a Reply

Leave a Reply

or chancel



AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO